Tramvia, Labanca (Pd Sesto): “Ci fa piacere aver svegliato il sindaco Falchi”

0
380
Massimo-Labanca
TuttoSesto

La scorsa settimana la giunta comunale di Sesto Fiorentino ha approvato lo studio di fattibilità del progetto che estenderà la linea tranviaria T2 fino al centro della città.

Il segretario del Partito Democratico sestese Massimo Labanca è soddisfatto, ma sottolinea come l’amministrazione ci abbia messo sei per “realizzare solo lo studio di fattibilità“.

 

A Scandicci sono 10 anni che si muovono in tramvia, mentre Sesto Fiorentino ha impiegato 6 anni per realizzare solo lo studio di fattibilità e l’ipotesi di percorso; era il 2014 quando si parlava di questo, tempi biblici inaccettabili. Nel frattempo Bagno a Ripoli è passato avanti alla nostra città nella realizzazione di questa importante infrastruttura.

 

Ci fa piacere avere svegliato il sindaco Falchi su questo tema. In questi anni come PD Sesto abbiamo messo in piedi iniziative di vario genere e portato osservazioni al Piano Strutturale perché l’amministrazione Falchi non era convinta del progetto della tramvia. Incertezze e timidezze hanno rallentato il tutto, dispiace molto aver perso tutto questo tempo.

 

Certo, meglio tardi che mai, ma faccio notare che nel 2014 si annunciava il 2019 come anno della tramvia a Sesto, ora siamo alla fine del 2020 e si annuncia nel 2025. Abbiamo perso tempo, le opere vanno realizzate e non propagandate a fini elettorali tra annunci futuribili e video patinati.

 

Oltre alla tramvia a Sesto Fiorentino serve un nuovo slancio e un programma di svolta, ci auguriamo che l’attuale maggioranza abbia la voglia di rimettersi in discussione con umiltà cercando un autentico confronto con tutte le forze del centrosinistra e con la città. Alle regionali la lista sostenuta dalla giunta Falchi ha preso l’8,14% dei consensi con 1843 voti, mentre il centrodestra è oltre il 25%, credo che ci sia molto da riflettere“.

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO