Biagioli: “Comune Calenzano sta valutando se costituirsi parte civile nel processo don Paolo Glaentzer”

0
890

Nel corso del Consiglio comunale di lunedì 30 luglio, il sindaco di Calenzano, Alessio Biagioli ha parlato, durante le comunicazioni, della vicenda con protagonista don Paolo Glaentzer, agli arresti domiciliari a Bagni di Lucca dopo esser stato accusato di violenza sessuale nei confronti della bambina di dieci anni, nel frattempo allontanata dai genitori (LEGGI QUI):

Il Comune sta valutando se costituirsi parte civile nel processo. Questo ci consente di stare nel processo con le dovute informazioni del caso. Se ci sono le condizioni di andare avanti, lo comunicheremo al prossimo Consiglio comunale ai capigruppo. 

Questa vicenda, diventata un caso nazionale, lascerà un segno che difficilmente riusciremo a cancellare. I riflettori accesi non fanno bene a chi fa le indagini, ma auspichiamo che possano tenere alta l’attenzione su un fatto grave e che merita di essere punito in maniera giusta“.

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO