Aeroporto, doccia gelata: torna la VAS per la nuova pista

1
1485
Aeroporto di Firenze Peretola

Nella riformulazione del decreto semplificazioni “sarà inserita una norma che prevede l’obbligo di Vas (Valutazione Ambientale Strategica, ndr) nelle procedure di autorizzazione delle infrastrutture“. La doccia gelata per lo sviluppo dell’aeroporto di Firenze – scrive l’agenzia di stampa Dire – arriva dal senatore Gianluca Ferrara, capogruppo M5S alla commissione Affari esteri di palazzo Madama.

Lo stesso Ferrara che alcune settimane fa aveva presentato emendamenti alla norma in tal senso. “Con la nuova formulazione del dl semplificazioni– spiega Ferrara – sarà necessario ottenere anche la Vas, non sarà quindi più sufficiente la sola Via, come in precedenza. Sono molto soddisfatto del risultato ottenuto, poiché si rischiava di autorizzare opere già bocciate in passato“, come il “piano di sviluppo aeroportuale di Firenze, il cui progetto è stato annullato dal Tar per la Vas e dal Tar e dal Consiglio di Stato per la Via“.

In questa fase, conclude, “grazie ad un lavoro di sinergia con i ministeri dell’Ambiente e dei Trasporti, ho premuto affinché questa norma di buon senso venisse inserita. Con questa nuova riformulazione ribadisco il no del M5S all’ampliamento dell’aeroporto di Firenze, iniziativa sostenuta e condivisa in particolare con Irene Galletti e tutto il Movimento 5 Stelle toscano, ed esempio di coordinamento tra le istanze del territorio e gli organi di governo centrale“.

 

1 COMMENTO

  1. Precisiamo, non e un ampliamento, è un nuovo aeroporto,in un altro sito, con una nuova aerostazione ma con una nuova pista priva di parallela di rullaggio, che nasce già asfittica così come la vogliono per fare in modo che qualcuno tagli il nastro tricolore sul niente

LASCIA UN COMMENTO