Ballerini (Campi a Sinistra): “Liceo Agnoletti resta a Campi, ma solo per mancanza di spazi a Sesto”

0
79
Lorenzo Ballerini

Il liceo Agnoletti resterà a Campi Bisenzio. Una notizia, questa, che fa felice Lorenzo Ballerini. Il consigliere comunale di Campi a Sinistra chiede, però, che venga realizzato un nuovo plesso scolastico:

Nello scorso Consiglio Comunale come Capogruppo di Campi a Sinistra ho presentato un Question Time sul futuro del liceo “Agnoletti” di Campi Bisenzio.

Nei giorni scorsi infatti è apparsa sulla stampa la notizia, confermata poi anche dall’Assessore, che la sede del liceo resterà a Campi Bisenzio.
Come Campi a Sinistra siamo assolutamente soddisfatti e felici di questa notizia.

Una scelta, quella di mantenere la sede sul nostro territorio, che risponde ai bisogni di una comunità che in più occasioni ha fatto richiesta di una scuola superiore adeguata alle proprie necessità.

Allo stesso tempo però, la risposta arrivata dall’Amministrazione non ci può lasciare tranquilli. È stato detto infatti che la volontà è sempre stata quella di tenere il liceo a Campi. Non è vero.

Più volte, come dimostrano le dichiarazioni rilasciate alla stampa o il programma approvato dalla Città Metropolitana, la scelta della amministrazione è sempre stata quella di chiudere la scuola e trasferirla di fatto nel nuovo liceo di Sesto Fiorentino.

Inoltre, come emerso appunto dalla risposta dell’assessore, la scelta non nasce da una volontà politica chiara, ma dall’impossibilità della nuova scuola di Sesto di poter accogliere tutti gli studenti. Insomma, per una questione di spazi.

Per questo motivo, seppur soddisfatti del fatto che il liceo “Agnoletti” resterà a Campi, quanto accaduto dimostra un’assenza di prospettiva e progettualità che certamente non ci può lasciare tranquilli.

Adesso bisogna mettersi a lavoro per costruire un nuovo plesso scolastico. Una nuova scuola media superiore. Queste sono le vere “grandi opere” utili per la nostra comunità”.

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO