Inceneritore, Nardella: “La sentenza non cambia la situazione sui rifiuti”

0
181
ANSA/ALESSANDRO DI MEO

La sentenza del Consiglio di Stato non cambia la situazione attuale della Toscana in materia di rifiuti“.

Così, commentando la pronuncia di oggi sull’inceneritore di Sesto Fiorentino, il sindaco di Firenze e della Città metropolitana Dario Nardella.

Rimane quello che abbiamo sempre detto – aggiunge Nardella (parole riportate dall’Ansa) – di fronte al rischio ormai ravvicinato che tutta la Toscana centrale con 1 milione e mezzo di abitanti entri in ‘emergenza rifiuti’, e alla luce delle regole europee sulla gestione del ciclo dei rifiuti, urge un’azione concreta e immediata da parte della Regione, unico soggetto competente a pianificare e autorizzare qualunque impianto“.

Pertanto, prosegue il sindaco, “anche dopo questa sentenza che finalmente chiarisce il quadro una volta per tutte confermando che non ci sono criticità ambientali e sanitarie relative alla realizzazione del termovalorizzatore, ogni decisione sulla realizzazione o meno dell’impianto resta di esclusiva competenza della Giunta e del Consiglio Regionale“.

Per quanto riguarda Firenze, conclude Nardella, “diciamo nuovamente che le condizioni irrinunciabili sono la salute dei cittadini; il progressivo superamento delle discariche come richiesto dall’Unione Europa; la sostenibilità dei costi di ogni nuova pianificazione, che non devono gravare su cittadini e imprese; la concretezza e rapidità di soluzioni intermedie per evitare una emergenza rifiuti nell’Ato Toscana Centrale“.

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO