Rugby: seconda edizione del torneo del Rinoceronte

0
167
Torneo Rinoceronte

Torna per la seconda edizione il Torneo del Rinoceronte, l’appuntamento con la palla ovale dei giovanissimi ad opera del Sesto Rugby.

Nel 2024 la competizione raddoppia: con l’aggiunta della categoria Under 14 nel novero delle squadre partecipanti la manifestazione durerà due giorni, il prossimo 16 e 17 marzo.

In 48 ore Sesto Fiorentino affronterà una piccola ma massiccia invasione di rugbisti, rugbiste e famiglie al seguito, per una festa ovale a 360 gradi. È prevista la partecipazione di 48 squadre afferenti alle categorie under 6, under 8, under 10, under 12 e under 14, provenienti da 16 club diversi.

Cinque le regioni italiane coinvolte, con i padroni di casa del Sesto Rugby, il Gispi Rugby Prato, il Rugby Valdarno, il Firenze 1931, i Puma Bisenzio, il Livorno 1931, l’Etruria Rugby, lo Scandicci Rugby, il Rugby Lucca, il Rugby Mugello e il Pontedera Bellaria a rappresentare la Toscana. Dall’Emilia Romagna arriva il Parma Young e il Bologna, dal Veneto il Roccia Rubano, dalle Marche il Pesaro Rugby, dall’Umbria il Città di Castello.

Sabato 16 sarà interamente dedicato al 1° Torneo Ovale Rossoblù, la denominazione ufficiale della competizione per la Under 14. Ai nastri di partenza ci saranno Sesto, Gispi, Puma, Pesaro, Firenze, Bellaria, Bologna e Livorno. Le partite si svolgeranno sul terreno di gioco del Sesto Rugby, presso l’impianto di via della Quercia, e su quello dei Puma Bisenzio, a San Donnino (Firenze). Le finali si disputeranno sul campo di Sesto.

Domenica 17 sarà la volta invece del 2° Torneo del Rinoceronte vero e proprio, quello dedicato a tutte le categorie del minirugby. La mattina sarà dedicata alla prima fase della competizione, suddivisa su tre diversi campi da gioco: i più piccoli e la under 12 giocheranno sul campo principale, la under 8 nella bella cornice del vicino Parco del Neto, la under 10 sul terreno di gioco del Settimello Calcio, partner della manifestazione come lo scorso anno. Nel pomeriggio tutte le fasi finali delle quattro categorie si disputeranno sul campo centrale in via della Quercia.

Sia Ovale Rossoblù che il Torneo del Rinoceronte sono quest’anno dedicati alla memoria di Mauro Agostini, colonna portante del club scomparso lo scorso maggio. A lui saranno intitolati i diversi trofei che verranno alzati dalle squadre in occasione della due giorni di Sesto.

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO