Sesto: 500mila euro di investimenti per la Farmacia comunale 8 e gli studi medici periferici

0
297

Quasi 500mila euro per ristrutturare e potenziare gli studi medici “periferici” e la Farmacia comunale 8: continua l’impegno di AFS Spa per migliorare i propri servizi, dopo i cospicui interventi che nei mesi scorsi hanno interessato gli studi di piazza IV Novembre, la Farmacia comunale 1 e la palazzina di via Cavallotti, arrivando a creare un vero e proprio polo medico-sanitario in centro.

L’azienda guarda adesso al resto della città con un ambizioso piano di investimenti: 320mila euro saranno destinati per adeguare e ristrutturare la Farmacia comunale 8, con interventi sull’immobile (70mila euro), sugli arredi (100mila euro) e l’automatizzazione del magazzino (180mila euro) che permetterà di innalzare gli standard qualitativi e l’offerta dei servizi. 170mila euro, invece, saranno destinati alla ristrutturazione degli ambulatori periferici di viale I Maggio, del Neto, di viale Togliatti e di via Gramsci 368, con interventi sugli immobili (110mila euro) e sugli arredi e le strumentazioni (60mila euro).

Per quanto riguarda gli ambulatori, gli interventi saranno avviati e terminati entro l’estate, mentre per la farmacia i tempi dei lavori sono in fase di definizione.

L’azienda, a partecipazione totalmente pubblica, ha chiuso il bilancio 2018 con un fatturato di oltre 11 milioni di euro e un utile di circa 150mila euro.

Siamo molto soddisfatti dai risultati ottenuti da AFS che sempre più si mostra come uno strumento al servizio dei cittadini – afferma l’assessore alle partecipate Massimiliano KalmetaAbbiamo davanti un’azienda completamente pubblica con un bilancio solido e una lunga storia alle spalle in grado di competere su un mercato molto difficile alla pari con i privati. Questo senza perdere mai di vista l’obiettivo principale, che è quello di erogare un servizio a tutti i cittadini, ben oltre le mere logiche di mercato. In questo senso sono importanti e significativi gli investimenti anche negli studi periferici, presidi medico-sanitari importantissimi per centinaia di cittadini”.

 

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO