7 aprile 1535 – Nasce Leone XI papa per tre settimane

0
40
Firenze 365

Firenze 365, la rubrica curata da Daniele Niccoli, autore del libro omonimo edito da apice Libri 

Fatti e aneddoti legati alla storia della città di Firenze raccontati giorno per giorno

Un aiuto per conoscere la nostra semenza e per intuire il nostro futuro.

Considerate la vostra semenza:
fatti non foste a viver come bruti
me per seguir virtute e canoscenza   (Dante, Inferno, canto XXVI)

7 aprile 1535 – Nasce Leone XI papa per tre settimane

La storia della Chiesa di Roma è fatta di ben 266 pontefici che hanno esercitato il loro potere per periodi dalla durata molto varia. Tra coloro che sono rimasti sul soglio pontificio per un periodo molto breve si trova anche un fiorentino, Leone XI, diventato Papa il 1 aprile 1605 e morto solo 27 giorni dopo. Nato il 7 aprile 1535 come Alessandro de’Medici proveniva, per parte di padre da un ramo secondario della grande famiglia fiorentina, mentre per parte di madre discendeva direttamente da Lorenzo il Magnifico. Durante il suo brevissimo pontificato ebbe il tempo di ridurre le imposte guadagnandosi il benvolere dei romani. Complessivamente sono cinque i fiorentini che hanno avuto l’onore-onere di guidare la Chiesa romana. Oltre a Leone X e Clemente VII che completano il trittico mediceo, tra il XVII e il XVIII secolo furono papi Maffeo Barberini, con il nome di Urbano VIII, e Lorenzo Corsini con il nome di Clemente XII.

Il primo, della nobile e ricca famiglia originaria di Barberino val d’Elsa, è ricordato soprattutto per aver incaricato Gian Lorenzo Bernini della realizzazione di un baldacchino in bronzo per l’altare maggiore della Basilica di San Pietro. Per l’esecuzione dell’opera concesse la possibilità di utilizzare il bronzo antico con cui erano rivestite le travi del Pantheon beccandosi così i rimproveri dei romani.

Quod non fecerunt barbari, fecerunt Barberini

Anche la gestione del giubileo del 1625 fu considerata così discutibile da fargli guadagnare una famosa pasquinata:

Urbano VIII dalla barba bella,
finito il giubileo, impone la gabella

Il 16 luglio 1730 fu eletto papa Lorenzo Corsini, ultimo pontefice fiorentino in ordine di tempo. Scelse il nome di Clemente XII in onore del predecessore che lo aveva creato cardinale. E’ ricordato soprattutto per il gran numero di opere architettoniche che fece realizzare. Fra queste la fontana di Trevi e le facciate della Chiesa di San Giovanni dei Fiorentini e della Basilica di San Giovanni in Laterano. Quest’ultime furono realizzate da un altro fiorentino, l’architetto Alessandro Galilei della famiglia del più famoso Galileo. Lo stesso architetto realizzò, all’interno della Basilica papale, la cappella Corsini che ospita le spoglie mortali del Papa.

Daniele Niccoli

Per leggere le puntate precedenti clicca qui e vai sulla pagina del sito tuttosesto.net 

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO