Tari, ass. Corsi replica a Brunori: “Aumenti estranei al sistema porta a porta”

0
369
Beatrice-Corsi
Foto: Comune di Sesto Fiorentino

Stanno facendo discutere le parole di Daniele Brunori sulla Tari a Sesto Fiorentino. In una nota stampa, infatti, il capogruppo della Lega sestese in Consiglio comunale si è lamentato degli “aumenti vertiginosi” sottolineando l’insuccesso del sistema porta a porta. Non si è fatta attendere la risposta dell’amministrazione comunale, in particolare dell’assessore all’ambiente Beatrice Corsi che replica così in un comunicato stampa:

Il tema dei rifiuti è complesso e non può essere affrontato per slogan, con la preoccupazione di raccogliere in fretta qualche like su Facebook più che di svolgere con correttezza istituzionale il proprio ruolo.

Secondo il Piano Economico Finanziario approvato nei giorni scorsi gli aumenti saranno in linea col resto dell’ATO. Se Brunori avesse chiesto informazioni prima di lanciarsi in uscite approssimative e fuorvianti, saprebbe che di quel PEF il nostro Comune non ha condiviso il merito né il metodo, essendoci stato presentato con poco preavviso ed essendo stati chiamati in assemblea essenzialmente per ratificarlo. Per questa ragione, per dare un segnale chiaro, abbiamo scelto di non partecipare alla seduta, ma rassicuro il consigliere che non è mancata la nostra voce in tutte le fasi precedenti.

Tralasciando il paragone con Siena, del tutto privo di senso trattandosi di un ATO differente, dai dati emerge come gli aumenti non siano legati al sistema di raccolta, ma alla forte carenza di impianti per il trattamento di alcune frazioni differenziate, quali l’organico.

Il vecchio sistema dei cassonetti, tanto caro al poco informato consigliere, avrebbe comportato costi maggiori già a partire dagli anni passati. È fondamentale che la Regione completi e attui il nuovo piano dei rifiuti per arrivare nel più breve tempo possibile a colmare un ritardo che col tempo si aggrava sempre di più, con ricadute negative per le tasche di tutti noi e per l’ambiente“.

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO